Il nome stesso, Porto Selvaggio, dice tanto su questo posto che trasmette emozioni indescrivibili grazie alla sua natura incontaminata.

Si trova nel Comune di Nardò, a poca distanza dalla rinomata Gallipoli, ed è un vero e proprio paradiso salentino.

Porto Selvaggio: un nome una garanzia

Porto Selvaggio non è la classica spiaggia dove ci si sdraia e ci si abbronza: è un posto “selvaggio” appunto, con una spiaggia che resta defilata e dalla quale vengono attratti tutti coloro che amano l’avventura, da una natura selvatica e lussureggiante tutta intorno.

Si trova nel mezzo di un parco naturale corteggiato da un litorale fatto di sassi, da una scogliera riservata a chi ama tuffarsi nel mare blu con il fondale roccioso ed infine è circondato da una pineta verde: immaginate questo paesaggio al tramonto, con dei colori che non è possibile riprodurre, tanta è la loro bellezza. Fantasticate poi su una antica sorgente di acqua dolce che zampilla vicino alle rocce, dalla temperatura molto fresca e dalla quale potrete dissetarvi durante l’ozio o dopo aver praticato snorkeling e immersioni.

Il parco naturale in cui è immersa Porto Selvaggio è lungo oltre 1000 ettari ed è un’area protetta dal 2006; nella sua boscaglia ritroverete pini di Aleppo, italici e di mare, cipressi e acacie.

La spiaggia è incavata in un’insenatura nella quale, recandovi a nuoto, è possibile visitare una grotta naturale erosa dal mare e dagli agenti atmosferici; al suo interno si creano specchi di acqua e giochi di luce che vi porteranno in una dimensione romantica e suggestiva.

Oltre alla Baia di Porto Selvaggio è possibile recarsi nella Baia di Uluzzo, raggiungibile dopo un percorso a piedi piuttosto irto, ma meritevole di essere visitata: il luogo si rivelerà spettacolare, in particolare durante l’ora del tramonto alle spalle della Torre Uluzzo. Gli scogli alti vi permetteranno di fare dei tuffi spettacolari e sappiate che la bellezza tutta intorno viene accresciuta da vari siti archeologici. Qui vicino, nella Grotta del Cavallo per la precisione, sono stati ritrovati dei reperti risalenti al periodo dell’uomo di Neanderthal e nella Serra Cicoria dei reperti risalenti al Neolitico, come manufatti in pietra che rappresentano mammiferi, rinoceronti, cervi e cavalli.

Rigenerarsi nel confort del Salento

Se deciderete di pernottare in questa zona, sappiate che le strutture pronte ad accogliervi saranno tante ed alcune di esse vi consentiranno di godervi la vostra vacanza salentina senza pensieri.

Uno di questi è il Resort Porto Selvaggio, un complesso turistico situato a Torre Inserraglio che guarda verso il litorale jonico da Gallipoli fino a Porto Cesareo. Al suo interno troverete 107 alloggi diversi e adatti alle esigenze personali degli ospiti, oltre a una hall, una sala tv e colazione. Potrete farvi accarezzare dall’acqua di una piscina panoramica dotata di solarium e idromassaggio, da un centro benessere perfetto per prendervi cura di voi stessi. La struttura dispone, inoltre, di un anfiteatro e vaste zone verdi al suo interno. Quando vi recherete in spiaggia potrete anche usufruire di tutti i confort offerti dal servizio mare, inclusivi di lettino, sdraio e ombrellone.

Infine, dopo una giornata trascorsa in mezzo ai tuffi e al sole salentino, potrete assaporare la cucina salentina o gustare una buona pizza nel ristorante del resort. Vi intratterranno tanti spettacoli e l’animazione diurna e serale proposti dal resort: tutto è pensato per accontentare gli ospiti di ogni età!