Karpathos è una delle isole maggiori del Dodecaneso, si trova tra Rodi e Creta ed è di certo meno famosa di queste.

Fino a un decennio fa il suo aeroporto lasciava a desiderare in quanto a scali e capienza e forse anche questo è stato uno dei motivi che l’hanno penalizzata in passato. Oggi l’isola dispone di un aeroporto meglio attrezzato e collegato ed offre ai turisti la possibilità di conoscerla in tutto il suo splendore di isola sul Mar Egeo.

Sebbene sia meno famosa delle sue vicine, Karpathos è molto conosciuta dal pubblico dei surfisti, i quali la apprezzano grazie al soffio frequente del Meltemi che spira verso Nord Ovest e a volte per periodi prolungati fino a dieci giorni consecutivi, soprattutto nei mesi più caldi di luglio e agosto. Il Meltemi non è fastidioso, salvo in alcuni momenti nei quali è scomodo stare sdraiati sulla sabbia o quando bisogna prestare attenzione alle sue improvvise folate durante le passeggiate in scooter.

Karpathos un’isola per gli innamorati e per chi vuole rilassarsi

La fortuna per chi vorrà visitare Karpathos è data appunto dal fatto di non essere stata ancora presa d’assalto dai visitatori e questo gli consentirà di godere delle spiagge bianche dalla sabbia setosa adagiate su baie meravigliose, delle coste frastagliate e selvagge dietro un mare cristallino, di un armonioso relax lasciandosi circondare dalla natura lussureggiante tutta intorno e per chi vuole farsi coccolare nei tanti posti caratteristici, potrà cenare a lume di candela e mangiando a prezzi contenuti.

Le rive isolane sono davvero incantevoli, alcune tra le migliori sono Poliou Patami, nota come la spiaggia degli uccelli oppure Apella o Damatria; alcune di esse raggiungibili via terra ed altre solo via mare, come quella di Kato Lakos.

Due città deliziose sono Olympos e i vicoli del capoluogo Pigadia

Il capoluogo di Karpathos è Pigadia ed è qui che potrete trovare tutto ciò che vi serve a livello pratico, oltre che passeggiare e vedere negozi; qui si svolge una discreta vita notturna, non troverete troppo affollamento soprattutto di stampo giovanile ed è qui che noterete una certa aria coloniale tutta italiana! Troverete tanti ristoranti e trattorie che offrono ottimo cibo tipico greco. Da non perdere è sicuramente la sua bellissima spiaggia lunga 3 km.

Olympos è una cittadina di circa 500 abitanti, fondata prima dell’arrivo di Cristo e da sempre si è dovuta difendere in quanto bersagliata dalle aggressioni via mare, si trova a 42 km da Pigadia e la strada provinciale che la collega al capoluogo è stata terminata solo nel 2014: infatti prima vi si arrivava attraverso un sentiero. Il millenario isolamento dal resto degli isolani ha creato degli abitanti dal carattere piuttosto riservato, schivo e orgoglioso della propria identità fortemente indipendente ed autosufficiente. La magnificenza di Olympos è data dal fatto che è arroccata a oltre 300 mt sul livello del mare e questo la rende davvero affascinante. La via principale è fatta di negozi e bazar e le donne, anche per essere ammirate dai turisti, sfoggiano ancora abiti tradizionali. Ci sono tanti bar e taverne dove mangiare: basterà scegliere una bella vista ed avere fiducia nei locandieri. Oltre al mare dall’aspetto tropicale, si potrà godere della bellezza dei luoghi girando tra le viuzze e ammirando panorami spettacolari.