L’Alto Adige si conferma una meta adatta a tutti e in particolare alla famiglia. Ogni volta che ci si torna, o la si visita per la prima volta, se ne rimane estasiati per la sensazione di maestosità e splendore che la natura riesce a comunicare al visitatore.

La meta ideale per una vacanza in famiglia è senza dubbio l’Altopiano del Renon, che si dirama sopra la città di Bolzano, punto da cui è possibile raggiunge l’Altopiano in pochi minuti anche in funivia.

Cos’è il Renon e dove si trova

Conosciuto come l’Altopiano del sole, il Renon ha un’esposizione privilegiata da cui è possibile godere della splendida vista sulle Dolomiti. A motivo della sua bellissima vista viene anche soprannominato “la riviera delle Dolomiti”, proprio a causa della favorevole prospettiva della catena montuosa, che è possibile ammirare da queste altitudini.

Il Renon abbraccia sotto la sua ala ben 15 paesi che offrono splendidi vigneti a valle e altezze che raggiungono i 2000 m nei punti più elevati. Questa varietà di paesaggi è frutto di un fenomeno di erosione naturale che ha ridefinito completamente il territorio, donando in alcuni punti delle vere e proprie piramidi di terra. Paesaggi variegati, natura incontaminata e sguardi prospettici mozzafiato sono solo alcuni dei motivi per scegliere di passare le proprie vacanze in questo paradiso naturale.

Una meta per la famiglia

L’Altopiano del Renon è senza dubbio una meta adatta per una vacanza in famiglia, innanzitutto per il suo splendido clima e per i suo 300 giorni di sole. Infatti, sull’altopiano permangono ben 300 giorni di sole all’anno, sia d’estate che d’inverno. L’Altopiano è un luogo di tranquillità per rilassarsi e staccare dallo stress quotidiano, ma è anche un posto dove ci si può divertire con la famiglia organizzando passeggiate ed escursioni.

Numerose infatti sono le attività di trekking, per piccoli e grandi, che vengono organizzate per ammirare i meravigliosi paesaggi del luogo assieme alla famiglia. Oltre a queste attività sarà anche possibile partecipare alle manifestazioni locali, ricche di tradizione e natura, che vengono frequentemente allestite nei borghi, per far assaporare i prodotti tipici enogastronomici all’interno di un paesaggio mozzafiato quale è quello del Renon.

Per gli amanti dello sci, specialmente nella stagione invernale, il Renon e in particolare il Corno del Renon, rimane una delle attrazioni impedibili per praticare lo sci di fondo o delle passeggiate divertenti con le ciaspole. Assieme alla famiglia sarà possibile organizzare delle splendide discese in slittino nella pista allestita appositamente. Attrazione imperdibile rimane la fiaccolata notturna, una passeggiata con le lanterne che si conclude con la degustazione di vin brulé e biscotti presso un maso della zona.

Tappe imperdibili

  • Piramidi della Terra: una delle tappe imperdibile del vostro viaggio nell’Altopiano del Renon sono le Piramidi della Terra. Tappa obbligata proprio per il caratteristico spettacolo che si presenta agli occhi del visitatore. In queste zone, infatti, il fenomeno dell’erosione delle rocce ha ridisegnato il panorama, realizzando dei pinnacoli di roccia che svettano dalle vallate. Collocati in vari punti del Renon, nei pressi del Rio Fosco, nella valle del Rio Rivellone o anche nella valletta del Rio Gasterer, queste meraviglie della natura lasciano senza fiato lo spettatore. Queste piramidi sono tra le più alte d’Europa e sono formate da materiale morenico di origine fluvio-glaciale.
  • Il trenino del Renon: questa attrazione è la preferita dai più piccoli, e permette di effettuare un giro panoramico sul trenino, attraversando Maria Assunta, Bolzano, Costalovara, Stella e Collalbo. Il trenino realizzato in stile belle époque risale a circa un secolo fa e il suo intento era quello di avvicinare i turisti alla montagna. Nel 1966 il sistema a cremagliera ormai obsoleto venne sostituito dalla più moderna funivia che collega Bolzano a Soprabolzano. Le fermate del trenino sono varie e permettono di salire e scendere a piacimento per vistare i vari paesini attraversati.

Per i bambini

Vi sono alcune attività pensate e allestite pensando esclusivamente ai più piccoli. Sull’Altopiano del Renon è possibile organizzare un trekking con i lama presso il maso del Kaserhof, oppure visitare il museo delle api che sempre affascina i piccoli esploratori della natura.

Per i piccoli in questi luoghi è possibile, a seconda della stagione in cui si è, organizzare pomeriggi in fattoria con giochi per scoprire la natura e gli animali, o attività ludiche nel bosco, passeggiando in groppa a puledri o cimentandosi in brevi e sicure arrampicate. Le attività ludiche mantengono sempre uno stretto legame con la natura permettendo ai bambini di imparare divertendosi, senza mai perdere quel legame che viene a crearsi con il paesaggio che fa da sfondo a queste meravigliosi posti.

Dove pernottare

Se si organizza una vacanza con la famiglia presso l’Altopiano del Renon si potrà scegliere tra varie tipologie di alloggio, dai classici Hotel, rinomati per la loro cortesia e organizzazione, ai più tradizionali agriturismi che permetteranno al visitatore di immergersi completamente nella natura. Se si preferisce una vacanza in famiglia più libera e autogestita è possibile optare per l’affitto di appartamenti o anche per i classici bed and breakfast in cui si verrà accolti dalla tradizione gastronomica e dalla cordialità che contraddistingue questi luoghi.