Il Veneto è tra le regioni più attive dal punto di vista del cicloturismo grazie alla sua orografia, infatti, le strade e le salite di questa regione sono ben note agli amanti del genere che trascorrono qui le loro vacanze in bici.

A nord ci sono le incantevoli vette dolomitiche e a sud le colline che si riversano sulle pianure: si tratta dunque di un territorio adatto a tutte le capacità.

Cicloturismo nel Caorle

Quella di Caorle è la zona pianeggiante dove le tante stradine si diramano verso boschi, campagne e lagune. Alcuni percorsi si addentrano nel Veneto seguendo i corsi dei fiumi, come Giralivenza e Giralemene, altri, invece, si svolgono lungo la laguna, nell’oasi di Vallevecchia, oppure nella ciclovia delle lagune, lungo la quale è anche possibile proseguire in barca.

Percorrendo itinerari che attraverso cittadine come Portogruaro e Oderzo, i ciclisti potranno sfruttare l’occasione per conoscere sia la ricca storia veneta e sia la tradizione enogastronomica del posto, rilassandosi e godendo della natura circostante.

Il percorso cicloturistico Giralivenza parte da Caorle e prosegue fino a Livenza per 24 km. Passando attraverso campi coltivati e cieli azzurri, è possibile giungere sino a Ca’ Corniani: fermarsi a visitare il centro agricolo permetterà di fare un salto nel passato e capire come vivevano i contadini veneti molto tempo fa.

Dopo il borgo è possibile imboccare il percorso sul Livenza, noto appunto come Giralivenza. A Ca’ Cottoni potrete visitare una incantevole chiesetta color pastello che giace sulle rive del fiume. Passando lungo i campi, potrete fermarvi infine nella Cantina di Ca’ Corniani per una breve sosta rigenerante.

Il cicloturismo lungo la Litoranea Veneta è un percorso molto amato dai turisti in bici ed è abbastanza lungo; la costa adriatica della regione è resa peculiare dalla presenza della laguna, con i suoi canali intrecciati ai fiumi che si riversano sul mare. L’itinerario in bici consente di visitare i paesi lungo la costa alto adriatica, dalla spiaggia di Bibione fino a Chioggia, Jesolo e Rovigo.

Il percorso cicloturistico principale è quello tra Caorle e Bibione. Partendo da Caorle e costeggiando la darsena ammirerete i pescherecci, proseguendo verso Riello, e rasentando il fiume Lemene, passerete per il villaggio di San Gaetano proseguendo verso il Castello di Brussa; da qui in poi potrete ammirare immense ville e campi coltivati, agglomerati di paesani e grandi campagne.

Continuando verso via Musili vi addentrerete nella zona bonificata del Veneto orientale fatta di campi di frumento, soia, granoturco e antiche aziende agricole. Una volta attraversata l’area bonificata del Terzo Bacino, potrete proseguire fino alla laguna di Bibione, al centro città e arrivare alla zona balneare.

Un altro percorso cicloturistico molto bello è quello all’interno dell’oasi naturalistica di Vallevecchia che consente di ammirare gli uccelli migratori, in determinati periodi dell’anno, gli animali selvatici e l’incantevole costa.

Partendo da Vallevecchia si attraversano la pineta, i campi e le coltivazioni estensive. Pedalerete verso l’area naturalistica di Falconera e potrete osservare la flora e la fauna locali: passerete poi per la zona umida di Canadare e Cavanella; quest’ultima condurrà al Museo Ambientale di Vallevecchia, che potrete fermarvi a visitare.

Tour cicloturistico nella regione dolomitica

Questo percorso è sicuramente tra i più spettacolari d’Italia, richiede però una certa preparazione. È noto come l’Itinerario ciclabile della Valbelluna: dalla Valsugana sino a Feltre e Belluno ed è molto bello soprattutto a livello paesaggistico. Superata Feltre e giungendo sino a Valbelluna potrete ammirare la valle e le incantevoli frazioni di Sospirolo; una volta lasciata alle spalle la Valle di Mis, proseguirete sino alla città di Belluno che meriterà certamente di essere visitata.

Ciclovia Lago di Garda e Anello del Veneto

La Ciclovia Lago di Garda inizia esattamente da Garda. Partendo da un paesaggio lacustre arriverete fino a delle città come Verona, Vicenza e Padova, mete ideali per gli amanti dell’arte e della storia e per chi vorrà visitare le belle ville dislocate lungo la Riviera del Brenta e sino a Mestre. Se vorrete arrivare a Venezia, invece, dovrete lasciare la bici e sfrutterete i mezzi pubblici.

La Ciclovia Anello del Veneto parte da Venezia, e da qui dovrete imbarcarvi per l’Isola del Lido per arrivare alla Ciclovia delle Isole che vi condurrà sino a Chioggia. Fiancheggiando il fiume Bacchiglione in bici, arriverete fino a Abano e Montegrotto Terme, ovvero agli stabilimenti termali più antichi di tutta Europa, dove vi potrete rilassare.

Proseguirete infine per Vicenza, la città ricca di arte palladiana, e per Bassano del Grappa, dove vedrete il noto ponte progettato da Palladio.